Presentazione del Signore al Tempio

02.02.2018

“Anche l’autunno della vita ha le sue luci, quelle luci che non hanno le altre stagioni”
Nel buio della sera, venerdì 2 febbraio, la comunità di Teglio si è raccolta nella collegiata per celebrare la Presentazione di Gesù al Tempio, 40 giorni dopo il Natale.
Questa festa evidenzia come la Sacra Famiglia fosse osservante, nel suo quotidiano, della Legge Ebraica: anche Gesù, come ogni primogenito maschio, venne presentato al Tempio di Gerusalemme.
Da antica tradizione cristiana questa festa viene celebrata con una processione accompagnata dalle candele: così è stato anche per la celebrazione in

Sant’Eufemia. La liturgia è iniziata a lume di candela, con la benedizione dei ceri e la processione d’ingresso, accompagnata dalla Confraternita, dai ministranti e dal celebrante.
Don Flavio, commentando Il Vangelo, ha iniziato l’omelia ricordando: «È stato un giorno di luce per il saggio Simeone quando Maria e Giuseppe portarono al Tempio il figlio Gesù, una luce che ha illuminato la sua mente regalandoci una profezia e una preghiera». Quella stessa luce ha rischiarato anche la mente e il cuore dei presenti, radunati non solo per ascoltare la Parola ma anche per prendere parte alla mensa del Pane Eucaristico.
Al termine della celebrazione è stata fatta memoria di San Biagio, invocando la sua intercessione per la salute del corpo. La benedizione della gola è avvenuta con il tocco dei ceri benedetti: segno della necessità di avere un’impronta concreta di ciò che Dio fa nella vita dell’uomo.

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle