Mercoledì delle Ceneri

14.02.2018

“Quaresima: un cammino per bruciare la distanza che mi separa da Dio e dagli altri.”
Con il Mercoledì delle Ceneri è cominciata la Quaresima. Un tempo liturgico lungo 40 giorni, favorevole per riavvicinarsi al Signore e ai fratelli. 40 sono stati i giorni del diluvio; 40 i giorni di Mosè sul Sinai; 40 gli anni dell’esodo dalla schiavitù alla libertà; 40 i giorni di Elia verso il monte della presenza di Dio; 40 i giorni di Giona che predicava a Nìnive la conversione; 40 i giorni di Gesù nel deserto. A ciascuno sono affidati 40 giorni per trasformare il suo cuore e la sua vita, in modo da bruciare le vecchie

abitudini e tornare a fiorire e a profumare di Cristo.
Con questo spirito la comunità di Sant’Eufemia, nel giorno di mercoledì 14 febbraio, si è messa in cammino verso la Pasqua.
Nel pomeriggio sono stati i bambini dei cammini di fede i protagonisti del rito dell’Imposizione delle Ceneri, avvenuto durante la liturgia della Parola. Ai giovani è stato consegnato inizialmente un ramo secco, simbolo dei comportamenti negativi che vogliono essere bruciati attraverso la fiamma dell’amore di Cristo. Ognuno ha depositato il suo ramoscello all’interno di un cesto, al centro del quale è stata posizionata una candela accesa. Successivamente ciascuno ha ricevuto la Cenere sulla sua testa, con l’invito a convertirsi, come quei legni. Infine, i ragazzi hanno aperto le loro mani accogliendo una goccia di profumo che li rende testimoni credibili della risurrezione di Gesù, come i fiori che ogni primavera rifioriscono profumando. Tre sono state le parole che don Flavio ha voluto imprimere nella loro mente: preghiera, digiuno e carità. La prima per ricordare sempre di ringraziare il Signore; la seconda per astenersi da parole e gesti negativi; la terza per donare con generosità.
Gli stessi comportamenti sono stati richiamati anche all’attenzione dei più grandi, durante la solenne celebrazione tenutasi alle 20.30, animata da ministranti, confraternita e corale. Durante l’omelia, infatti, l’arciprete ha ricordato: «Quaresima è un cammino per incontrare Dio: il Signore è sempre alla stessa quota, quella del cuore, dove è possibile incontrarlo e ascoltarlo. Per farlo basta utilizzare la preghiera, strumento necessario e indispensabile per sintonizzarsi con Lui. Quaresima è anche un cammino per incontrare l’altro: è tempo prezioso per uscire da sé stessi e aprirsi alla comunione con i fratelli. Ogni vittoria sui propri istinti e passioni che consente un rapporto corretto con gli altri è un riflesso della vittoria pasquale di Gesù».
Il rito dell’Imposizione delle Ceneri è stato preceduto dalla preghiera penitenziale attraverso la quale la comunità ha domandato perdono per le mancanze e ha chiesto al Padre il coraggio e la forza di giungere rinnovata alla Pasqua di Cristo.
Al termine dell’Eucaristia, ciascuno ha avuto la certezza che la Quaresima sarà un tempo per camminare con il Signore al fine di incontrare l’altro, non dimenticando che il rapporto con gli altri sarà molto più facile e spontaneo quando ognuno avrà imparato ad amare se stesso.

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle