Incontro ragazzi e genitori 1-2-3 elem. e medie

e Consegna della Croce

11.03.2018

“Per quanto la mia vita sia compromessa o lontana dal Signore, il “sole” del perdono e dell’amore potrà sempre sorgere nel mio cuore”.
Si può dire che in qualche modo questa IV domenica di Quaresima sia stata la giornata del “perdono”. Il Vangelo ha parlato di Nicodemo, un uomo peccatore che, pentito, ricerca una via di salvezza nella strada diversa che Gesù gli propone. È una figura emblematica quella proposta dall’evangelista Giovanni, un esempio di ricerca della Luce perché la sua vita era nelle tenebre.
Non solo la Parola, tuttavia, ha parlato di “perdono” in questa domenica: lo ha fatto anche l’incontro svoltosi

a Teglio con i ragazzi di 1°,2° e 3° elementare e i loro genitori. Mamme e papà si sono ritrovati presso il salone, dove don Nicola Schivalocchi, vicario di Tirano, ha riflettuto sull’importanza del perdono, soprattutto in famiglia. Ognuno ha potuto pensare personalmente a cosa questo significhi per lui, lasciandosi provocare da alcune domande poste al termine dell’incontro, alle quali ha risposto interiormente. I bambini, invece, hanno trascorso il pomeriggio nella sala giochi dell’oratorio, insieme ad alcuni animatori che hanno proposto loro il tema della fiducia, sulla cui base si sono prima dedicati ad un momento serio e poi hanno potuto dare sfogo alla loro capacità di mettersi in gioco in alcune attività di gioco. Alle ore 17.30 circa i ragazzi si sono spostati al piano superiore insieme alle loro famiglie, dove hanno condiviso la merenda.
Alle ore 18.00, invece, i presenti si sono trasferiti nella collegiata di Sant’Eufemia per celebrare la Santa Messa. Durante la celebrazione i piccoli di 2° elementare delle differenti comunità hanno vissuto il rito della consegna della croce, svoltosi al termine della Liturgia della Parola. Durante l’omelia, don Remo, ha ricordato loro: «Questa croce, che oggi vi consegniamo, è un piccolo simbolo e magari qualcuno di voi ne ha già ricevute delle altre. Questa, però, vuole essere il segno del vostro cammino verso il Signore Gesù. Un cammino fatto di amicizia e di perdono, come lo è stato quello di Nicodemo: anche se peccatore, egli è stato uno dei pochi presenti sotto la croce. Il crocifisso è simbolo di umiliazione ma anche di esaltazione: Gesù è stato innalzato, cioè portato in alto».
A seguire, il celebrante ha consegnato ad ogni bambino una piccola croce, appendendogliela al collo.
Al termine dell’Eucaristia i piccoli sono usciti dalla chiesa son il sorriso sulle labbra, orgogliosi dell’importante tappa vissuta.

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle