S. Rosario

a San Martino

domeniche del Mese di Maggio 2018

“Siamo al mondo per essere veri, non perfetti”.
Mettersi di fronte a se stessi e alle proprie verità guardandosi allo specchio, per scoprire che non si è perfetti, ma credibili: a questo sono stati invitati i fedeli riuniti tutte le domeniche sera del mese di Maggio presso la chiesa di San Martino, per celebrare la solenne preghiera del Santo Rosario. La devozione per la Vergine apparsa a Caravaggio, venerata nel tempio tellino, ha radunato, ogni volta, numerosissimi partecipanti.
Don Flavio, durante le serate, ha sviluppato il tema della Trinità: il Padre, nella serata del 6 maggio, il Figlio, il 13, e lo Spirito Santo, il 27. Filo conduttore era uno specchio.

Durante il primo incontro ciascuno ha staccato dallo specchio un pezzo dell’immagine di Dio Padre, scoprendo dietro di esso la sua immagine riflessa. Partire dal Padre è arrivare a scoprire se stessi. «Prova a chiederti chi sei!» ha detto l’Arciprete, invitando a riflettere.
«Sono uno capace di grandi “sì”, come Maria, perché ho il coraggio di aderire con passione ai piccoli appuntamenti e alle occasioni della vita quotidiana per cui bastano piccoli “sì”? Oppure sono uno con tanti “se”, “ma”, “però” in bocca, che diventano grandi “no” nella vita?».

La domenica successiva, invece, ciascuno ha potuto fermarsi a riflettere sulla propria vita e su come metterla in gioco, su cosa farne.
«Non importa l’età o il lavoro ma il coraggio di vivere l’avventura della fede: che cosa voglio fare, come voglio vivere la mia vita?» ha nuovamente provocato l’Arciprete. Dopo aver interiorizzato queste domande, ciascuno ha segnato la sua risposta su un post-it e lo ha attaccato allo specchio, inizialmente vuoto.
«Non ho davanti a me la domanda “che cosa farò da grande”, ma “che cosa voglio fare durante questa settimana”? Questo è cercare Gesù, è seguirlo con i miei passi e le mie azioni. E il correre alla ricerca di Gesù finisce quando mi accorgo che Lui è proprio dietro di me, che mi sta inseguendo, mi sta chiamando: basta voltarmi e lasciarmi guardare negli occhi» ha continuato don Flavio nella riflessione, concludendo con l’invito per ciascuno dei presenti a decidersi definitivamente a giocarsi sinceramente e seriamente con Gesù.

L’ultima domenica, infine, il tema è stato quello dello Spirito Santo. I presenti hanno nuovamente staccato un biglietto dallo specchio ricoperto di post-it. Il foglietto a prima vista era vuoto, ma sul retro indicava uno dei frutti dello Spirito Santo. Ogni parola è stata ricollegata ad un atteggiamento, che ciascuno è chiamato a vivere, guidato dallo Spirito Santo.

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle