Rito di accoglienza

gruppi di 2^ elementare

e 1^ Domenica di Avvento

02.12.2018

“E se fosse Dio a cercarci?”
In questo nuovo anno liturgico, che prende avvio con il tempo d’Avvento, viene spontaneo domandarsi perché cercare Dio, perché attenderlo e perché prepararsi ad un nuovo Natale. Il Vangelo di questa domenica, 2 dicembre, tuttavia, sembra rovesciare la domanda e invita ciascuno a domandarsi se non sia piuttosto Dio a cercare l’uomo e perché.
E proprio perché è sempre il Signore il primo ad intraprendere una relazione personale con l’essere umano, è stato Lui, per primo, a farlo anche con i bambini di seconda elementare. Loro, in particolare, sono stati i protagonisti di questa prima domenica di Avvento. Sabato sera infatti, nella collegiata di Sant’Eufemia, i piccoli hanno vissuto il rito di accoglienza, accompagnati dalle loro famiglie, dalle catechiste, dal parroco e da tutta la comunità. Nelle altre parrocchie di San Giacomo, Castello dell’Acqua, San Giovanni e Tresenda, invece, il gesto è stato compiuto durante la celebrazione Eucaristica della domenica mattina.
Di fronte al sacerdote, i giovani hanno dichiarato di voler intraprendere un cammino di amicizia sincera con l’Amico Gesù, promettendo costanza, impegno e amore; allo stesso modo, i genitori si sono impegnati a tracciare passi di fede con loro e per loro. A siglare questa alleanza è stato un segno di croce, posto sulla fronte di ogni bambino, prima dal celebrante, poi dalla catechista ed infine da mamma e papà.
Prendendo spunto da questo incoraggiante esempio di Chiesa in cammino, ciascuno è chiamato a vivere questo Avvento in un clima di gioiosa speranza, attendendo un Dio che ancora non si è stancato dell’uomo e che di nuovo nascerà nel cuore di ogni persona.

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle