Con Maria

per una vita fiorita

Semi di vita:

cammino spirituale

9

Viola del pensiero

Amare

Ricordare è facile per chi ha memoria.

Dimenticare è difficile per chi ha cuore!

Origine

Secondo una leggenda greca Demetra, dea delle colture, si accorse del rapimento della figlia Persefone da parte di Ade, il dio dell’oltretomba, e disperata per questo rese la terra sterile. Zeus, il padre degli dei, convinse però Ade a far trascorrere a Persefone primavera e autunno con la madre, la quale rese nuovamente la terra feconda e la prima volta che la figlia Persefone tornò sulla terra fu accolta da tanti piccoli fiori, le viole del pensiero.

In Francia si tramanda che nei petali delle violette è possibile intravedere il volto della persona amata. Nel corso degli anni il significato che questo fiore ha assunto in tutto il mondo è quello di invito a pensare alla persona da cui è stata ricevuta.

Donare una viola è come dire: “pensa a me”, è il simbolo dell’amore.

Per riflettere

Il Vangelo racconta di una donna che si avvicina a Gesù, rompe un vasetto di alabastro pieno di profumo prezioso e glielo versa sul capo. Qualcuno commenta che è stato uno spreco: non è mai uno spreco quando si dona qualcosa a una persona che significa tanto per te!
Quanto è importante per te Gesù?
Quanto sei capace di “sprecarti” volentieri per le persone che vivono accanto a te e danno tanto per la tua vita?
È facile non ricordare o far finta di dimenticare.
Ricordare è facile per chi ha memoria. Dimenticare è difficile per chi ha cuore!

8

10

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
Telegram.png
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle