Con Maria

per una vita fiorita

Semi di vita:

cammino spirituale

Malva

Pacatezza

Esistono molti modi di voler bene.

Il più bello è dimostrarlo!

Origine

La malva è una pianta di origine europea che appartiene alla famiglia delle malvaceae.

Il suo nome deriva dal termine greco “malakos”, che significa calmante e dolce, e dal termine latino “mollire”, che significa emolliente.

La malva fu una pianta molto usata sia dai greci che dai romani: gli appartenenti alla scuola di Pitagora, fondata a Crotone intorno al 530 a.C., la consideravano una pianta sacra.

Nel nord Europa era una pianta considerata sacra anche dalle popolazioni celtiche, i celti credevano infatti che i suoi semi, posti sugli occhi dei defunti, avessero la capacità di scacciare gli spiriti maligni e che aprissero le porte del paradiso.

Le sue proprietà sono da sempre riconosciute per essere un efficace rimedio contro dolori e infiammazioni.

Al giorno d’oggi la malva è uno dei principali ingredienti per la preparazione di dentifrici, ma anche di colliri, di creme, e di saponi.

Per riflettere

È il simbolo della pacatezza e della comprensione materna.
Nel Vangelo troviamo Marta che accoglie Gesù e si prende cura dei suoi piedi.
Quando torni a casa dal lavoro o dalla scuola è bello trovare qualcuno che si prende cura di te, che comprende la tua fatica, che ti ascolta e si prende cura delle tue ferite.
Non bisogna essere medici per prendersi cura degli altri, basta avere un cuore che funziona!
Non bisogna essere specialisti per amar e le persone.
“Esistono molti modi di voler bene. Il più bello è dimostrarlo!”

12

14

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle