C'è posta per te

Ci scrive... Suor Maria Luisa

Nella sezione “C’è posta per te”, in questo mese di febbraio, ci scrive Suor Maria Luisa, Domenicana della Beata Imelda.

Troviamo pubblicate alcune foto di Suor Maria Luisa con le consorelle e con i giovani universitari di Bologna.

Sono Gemma Gentilini (Sr Maria Luisa), nata a Tresenda, dove vivono tutt’ora i miei familiari.
Sono figlia della terra valtellinese dalle vallate incantevoli e abitata da gente laboriosa e accogliente.
La richiesta di qualche notizia sulla mia vocazione per il periodico della Zona pastorale di Teglio, mi ha fatto rituffare nei ricordi degli anni giovanili quando io, la sorella e i due fratelli con mamma e papà, eravamo nel pieno della gioventù e età matura e con molti progetti di vita.
Mai, avevo pensato alla vocazione religiosa fino a quando sono venute a Tresenda le Suore Domenicane della Beata Imelda. Il loro modo di vivere, di fare, di avvicinarsi alle famiglie, ai bambini e ai giovani esercitava su di me un fascino tale da suscitare vari e profondi interrogativi. La loro attenzione alla gioventù, la passione per annunciare il Vangelo a tutti, il loro amore all’Eucaristia, la loro vicinanza ai più piccoli… a tutti, mostrava benevolenza e mi parlava molto dentro e, poco a poco, ha fatto crescere in me il desiderio di consacrarmi al Signore. Sentivo che Lui mi voleva per sé, dedita agli altri con gratuità.
Conoscevo ancora poco la Spiritualità Domenicana Eucaristica della famiglia religiosa di cui stavo decidendo di far parte. Entrata nella Congregazione, a Bologna, ho trascorso i primi anni dedicandomi alla formazione istituzionale, teologica e spirituale, fino alla professione dei Voti.
Questo tempo è stato per me molto prezioso per conoscere di più il Fondatore, Padre Giocondo Lorgna Domenicano, che nel 1922 ha dato inizio, in Venezia, al gruppo delle prime dieci Suore della Congregazione perché fossero donne di Contemplazione e di azione apostolica.
Nella Parola di Dio e nel Magistero della Chiesa, in S. Domenico di Guzman e nell’amore ardente del fondatore per l’Eucaristia, trovano la fonte e si condensano tutti gli Elementi Fondamentali della Spiritualità delle Suore Domenicane della Beata Imelda di cui faccio parte.
Sono già passati più di cinquant’anni da quando ho fatto la Professione nella Congregazione e, assieme a tante altre sorelle, desideriamo e ci impegniamo a seguire Gesù, ad essere Sue discepole, a vivere secondo la Sua Parola e i Suoi esempi. Ciascuna di noi è poi inviata a vivere il Carisma-missione in mezzo alla gente di ogni lingua e ogni popolo, impegnata nella promozione, nella formazione-istruzione e nell’evangelizzazione, valorizzando i doni personali messi con cura a disposizione di tutti.
Io ho vissuto la mia vocazione-missione in varie comunità nell’Emilia Romagna, in Veneto, a Roma e in Sardegna, impegnata più volte nella Catechesi, nella Cura della Pastorale parrocchiale, nell’attenzione ai malati, ai bambini, ai poveri…
Durante questi cinquant’anni, la Congregazione, oltre che in Italia e Brasile dove eravamo già presenti, ha inviato suore in Camerun, Filippine, Albania, Bolivia, Messico, Indonesia e a Manila nelle Filippine, dove ci sono giovani birmane e vietnamite in formazione e alcune hanno già emesso i voti.
Il Signore che è Provvidenza sul nostro cammino, sostenga Tutte e ci renda “forti e serene sempre”, nell’annunciare il Vangelo, costruire comunione e seminare pace nel mondo.
Questa è anche una preghiera costante e motivo di donazione della mia vita che continua ad avvolgere “la mia gente”, la mia terra, che accoglie tutti i miei fratelli ritornati già alla Casa del Padre.
Ora vivo la mia missione a Bologna in una comunità - Convitto Universitario, con gioventù che cresce guardando il futuro con speranza.
Porto sempre in cuore il desiderio di Gesù: ”Che siano Uno”… e l’anelito del Fondatore che possiamo mostrare a tutti quelli che incontriamo  benevolenza e cura perché possano accogliere il messaggio del Vangelo ed essere attratti a sperimentare l’amore di Dio e la Sua Pace.

Suor Maria Luisa Gentilini

freccia indietro bianca.jpg

Parrocchia S. Eufemia

Collegamenti utili

Via Roma, 3

23036 Teglio (Sondrio)

Tel. e Fax: 0342 780101

Email: parrocchiaseufemia@gmail.com

WEB: www.parrocchiateglio.com

Social

  • facebook-square
  • Twitter Square
Telegram.png
  • YouTube - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle